Archivi tag: #milano

J-Ax e Dj Jad – 27/10/2018 Fabrique Milano

Sono stata a questo concerto con degli amici. Sono da sempre fan degli Articolo 31 e di J-Ax quindi è stata una bellissima esperienza.

Ad aprire il concerto è stato Grido, fratello di J-Ax conosciuto da tutti per la sua carriera nei Gemelli Diversi.

Ecco la scaletta del concerto:

Rap & Roll/Miss e Mr. Hide/Aqua nella squola/Ribelle e basta
Snob/L’uomo col cappello/Vecchia Scuola
Non è un film (con Max Pezzali)
Gente che spera
Fuck you (con Paola Turci)
Piccoli per sempre
Deca Dance/Immorale/ Più stile (medley con Guido Style)
Dentro me (con Guido Style)
Altra vita
Il bello di essere brutti
Uno di quei giorni
Italiana/Vorrei ma non posto/Senza pagare
Spirale ovale/Domani smetto
Un urlo/Non c’è rimedio/La fidanzata/Latin lover/2030 (medley con Dj Jad)
Tranqi funky (con Dj Jad)
Domani (con Dj Jad)
Il funkytarro (con Dj Jad)
La mia ragazza mena (con Dj Jad)
L’italiano medio (con Dj Jad)
A pugni col mondo (con Dj Jad)
Due su due (con Dj Jad e Grido)
Ohi Maria (con Dj Jad)
Intro
Maria Salvador (con Il Cile)
Tutto tuo madre

Il concerto ho potuto vederlo, fortunatamente, da molto vicino. Prima delle canzoni sullo schermo passavano delle immagini (spot famosi, avvenimenti importanti, ecc) che ripercorrevano gli eventi avvenuti negli anni di quelle canzoni che sarebbero state cantate da lì a breve, è stato un bel momento anche per ripercorrere i ricordi d’infanzia e dell’adolescenza fino al presente.

Ci sono stati diversi duetti sul palco tra i quali “Non è un film” con Max Pezzali, Due su due con Grido e le canzoni degli Articolo 31 ovviamente con Dj Jad.

Ho cantato per tutto il concerto e ne sono rimasta davvero entusiasta.

Verso la fine del concerto J-Ax ha presentato tutta la sua band e al momento di applaudire ciascuno di loro tirava fuori uno strumento (che non c’entra nulla con quello che suona realmente) e lo suonava. E’ stato un momento molto carino e divertente.

Al prossimo concerto!

Annunci

Green Day’s American Idiot Musical Italia

6okweb-1-1024x683

Da pochi giorni è arrivato a Milano (Teatro della Luna vicino al Forum di Assago) il musical ispirato all’album “American Idiot” dei Green Day.

Oggi sono riuscita ad andare a vederlo e devo dire che ha superato di molto le mie aspettative. Immaginavo già da prima che fosse uno spettacolo stupendo (essendo una grande fan dei Green Day adoro quell’album) ma dopo averlo visto posso dire che è assolutamente meraviglioso e coinvolgente.

Questo album racconta una storia in ogni sua traccia ed è bello vedere un adattamento teatrale che aiuta a raccontarla, non solo attraverso le canzoni, anche con le luci, gli attori e le coreografie.

Mi sono piaciute molto tutte le voci che hanno interpretato le canzoni (maschili e femminili). Mi sono piaciuti anche gli adattamenti delle canzoni più lente in versione acustica. La band che suona dal vivo è davvero pazzesca.

2okweb-1-1024x683

Il musical dura circa 90 minuti (senza pause).

Un’altra cosa che mi è piaciuta molto è il fatto che si parla di ragazzi normalissimi e i temi trattati sono davvero molto attuali e possono far riflettere.

Ecco una breve trama presa dal sito del musical e che può aiutare le persone (soprattutto chi conosce poco i Green Day) a seguire meglio la storia durante lo spettacolo:

“Green Day’s American Idiot” è un ritratto del disagio giovanile post-adolescenziale, un “racconto di formazione” nell’arco di tempo di circa un anno, ambientato all’inizio del nuovo millennio nella periferia suburbana di una grande città. Le tematiche affrontate sono senza tempo e senza luogo, ma hanno radici nella biografia dei componenti dei Green Day, nella contestazione della società americana dopo l’11 settembre e del governo Bush, ieri, e della minaccia Trump oggi.

Periferia di Jingletown. In una società in cui tutti stanno davanti ai televisori, un gruppo di ragazzi decide che non vuole vivere in una nazione controllata dai media, non vuole essere un “American Idiot” | American Idiot |.

Johnny, il “Jesus of Suburbia”, Will e Tunny, tre ragazzi figli della generazione degli anni ’90, anch’essi annoiati e arrabbiati, ma legati da una forte amicizia, passano i loro pomeriggi insoddisfatti tra birra e schifezze | Jesus of Suburbia |. Decidono di lasciare la periferia, il luogo dell’ipocrisia, in cui non hanno prospettive, e andare in città.

Heather, la ragazza di Will, è incinta, così Johnny e Tunny partono senza di lui | Holiday |.

Johnny cammina per le strade della città pieno di speranze e progetti rimanendo colpito da una ragazza che appare a una finestra | Boulevard of Broken Dreams |, mentre Tunny davanti a spot patriottici sogna di essere il figlio prediletto dell’America | Favorite Son | e decide di arruolarsi nell’esercito per andare a combattere in medio-oriente | Are We the Waiting |.

Johnny si ritrova solo e incontra il suo alter ego ribelle, St. Jimmy, “santo patrono del dissenso”, che lo spinge sulla via della perdizione dandogli però l’illusione di avere tutto quello che ha sempre voluto: ragazze e divertimento | St. Jimmy |.

A Jingletown, Will sembra non occuparsi della gravidanza della sua ragazza, mentre, in una zona di guerra, Tunny viene ferito con un colpo d’arma da fuoco e, in città, Johnny passa la notte con la ragazza che aveva visto alla finestra | Give Me Novocaine |.

Le cose tra Johnny e la ragazza che lui chiama “Whatsername” sembrano funzionare | Last of the American Girls / She ‘s a Rebel | ma St. Jimmy si sente minacciato e spinge Johnny a far entrare anche lei nel tunnel della droga. Intanto nasce il bambino di Will, ma, a differenza di Heather, lui non sembra interessarsi al  figlio | Last Night on Earth |; Heather esausta del comportamento indifferente e autodistruttivo di Will, se ne va con il bambino | Too Much, Too Soon |. Tunny, ricoverato in un ospedale militare, realizza come i suoi sogni di gloria si siano infranti di fronte alla realtà della guerra | Before the Lobotomy | e si innamora dell’infermiera del suo reparto che, a causa delle allucinazioni provocate dagli antidolorifici, lui vede come l’apparizione di un angelo | Extraordinary Girl |.

Johnny canta a Whatsername, mentre lei dorme, la profondità del suo amore | When It’s Time |, ma la tentazione di St. Jimmy è troppo grande: Johnny, sempre più schiavo della droga, non riesce più a controllarsi mettendo in pericolo la sua vita e quella di Whatsername | Know Your Enemy |; lei tenta di parlargli, ma rimane molto turbata dal suo comportamento. Nel frattempo a Tunny è stata amputata la gamba ferita e Will si rende conto di essere ormai rimasto solo | 21 Guns |.

Johnny scrive una lettera a Whatsername spiegandole che preferisce la droga di St. Jimmy a lei. Whatsername tenta di salvare Johnny, rivelandogli che St. Jimmy in realtà non esiste e non è altro che una proiezione della sua mente | Letterbomb | ma alla fine è costretta ad andarsene. Johnny, sconvolto dalla partenza di Whatsername, ammette che la sua vita è ormai stata fondata sul nulla, Tunny vuole tornare a casa e Will rimpiange tutto ciò che ha perso | Wake Me Up When September Ends |.

L’unica verità sono i cuori di Johnny, Will e Tunny che battono: i tre amici, separati, si ritrovano a fare i conti con i loro demoni | Homecoming |, l’amore, la rivolta contro la società, la solitudine, le paure e i sogni infranti.

Tutti e tre hanno vissuto profonde esperienze che li hanno cambiati | Whatsername |.

Che ne sarà delle loro vite? Riusciranno a riunirsi e a fare tesoro delle loro avventure interiori? | Good Riddance (Time of Your Life) |

Non tutte le canzoni sono tratte dall’album “American Idiot” come potete vedere dalla lista sopra citata ci sono anche canzoni come Know your enemy, 21 guns, Good Riddance (Time of your life) ecc, che appartengono ad altri album della band.

Trovo molto interessante come queste canzoni, di album precedenti e successivi ad “American Idiot”, siano riuscite ad integrarsi per completare la trama in maniera così efficace.

Insomma, ne sono rimasta assolutamente estasiata, è stato fatto davvero un ottimo lavoro.

Il musical si potrà vedere ancora al Teatro della Luna fino al 12 febbraio. Non perdetevelo!

16252241_702509799924915_9071181498153551063_o

Concludo lasciandovi il loro sito ufficiale e la pagina Facebook da cui ho preso le immagini e la trama e dove potete trovare tutte le informazioni che possono interessarvi!

http://www.americanidiot.it/

https://www.facebook.com/AmericanIdiotIT/

Green Day – Revolution Radio Tour 14/01/2017

Dopo averli visti per la prima volta il 24 maggio 2013 ho avuto finalmente una nuova occasione di vedere i Green Day in concerto!

img_5606

Inutile dire che adoro la voce di Billie Joe Armstrong e la musica dei Green Day!

Dal vivo li trovo davvero eccezionali ♥ Sprizzano energia e grinta da tutti i pori! Trasmettono una carica pazzesca!

E’ stato un concerto  indimenticabile!!

Il concerto è iniziato con la canzone “Know your enemy” ed è finito con “Good Riddance (Time of your life)” passando tra nuovi e vecchi successi della band!

Durante un paio di canzoni ha fatto salire sul palco dei fans per cantare insieme a lui e durante un’altra canzone ha chiamato sul palco una fan per farle suonare la chitarra (che alla fine della canzone le ha regalato).

Billie Joe durante il concerto ha più volte ripetuto di amare l’Italia e ha detto qualche parola in italiano come: grazie mille, grazie mamma, vi amo ecc, ecc.

Inoltre per tutto il concerto è sempre riuscito a coinvolgere le persone tra il pubblico incitandole ad alzare le mani, a ripetere dopo di lui “eeeeeeooooo” come è consuetudine durante i loro concerti e via dicendo.

Sono riuscita a fare anche qualche video ad alcune delle mie canzoni preferite.

Vi lascio i link per guardarli sul mio canale YouTube se vi può interessare!

Per tutta la durata del concerto ci sono stati effetti di luci, fiamme, fumo, rumori di spari e altri effetti che hanno aiutato a rendere unica ed indimenticabile l’atmosfera del concerto.

Dopo aver suonato “Forever Now” i Green Day hanno lasciato il palco per qualche minuto per poi tornare a suonare ancora ben altre 4 canzoni!

Concludo con il video fatto alla canzone finale “Good Riddance” con a seguito la scaletta completa del concerto! Ci rivediamo a giugno con un altro concerto dei Green Day a Monza!

SCALETTA COMPLETA DEL CONCERTO:

Know Your Enemy

Bang Bang

Revolution Radio

Holiday

Letterbomb

Boulevard of Broken Dreams

Longview

Youngblood

2000 Light Years Away

Hitchin’ a Ride

When I Come Around

Christie Road

Burnout

Scattered

Minority

Are We the Waiting

St. Jimmy

Knowledge (Operation Ivy cover)

Basket Case

She

King for a Day

Shout / (I Can’t Get No) Satisfaction / Hey Jude

Still Breathing

Forever Now

Encore:

American Idiot

Jesus of Suburbia

Encore 2:

Ordinary World

Good Riddance (Time of Your Life)

Captain America: Civil War

Ecco il trailer del film:

Faccio una piccola premessa:

non ho mai letto i fumetti perciò non ho idea se l’adattamento del fumetto è stato fatto bene o male e quali cose hanno modificato quindi parlerò soltanto della mia impressione dopo aver visto il film.

Devo dire che il film mi è piaciuto abbastanza pur non essendo esattamente il mio genere.

Mi sono piaciuti molto gli effetti speciali e sonori, i combattimenti, le interpretazioni dei personaggi (anche il nuovo Spider Man non mi è dispiaciuto affatto) e la trama (nonostante il film duri circa 2 ore e mezza non mi sono mai annoiata).

Come al solito non faccio spoiler perché il film è uscito da poco e non tutti hanno avuto ancora l’occasione di andare a vederlo.

Dico soltanto che ci sono alcuni momenti di tensione davvero forti, alcuni momenti più divertenti che spezzano un po’ la pesantezza di tutto quello che accade e alcuni momenti tristi che per gli appassionati sono sicuramente difficili da guardare senza soffrire.

Alla fine del film durante i titoli coda sono presenti due scene extra che anticipano due dei prossimi film dell’universo Marvel: Black Panther, il film di Ryan Coogler dedicato a Pantera Nera e atteso per il 2018, e Spider-Man: Homecoming, atteso invece per il 2017 e le cui riprese partiranno il mese prossimo.

Concludo con la domanda cruciale: fate parte del #TeamCaptainAmerica o del #TeamIronMan?

 

Charlize Theron a “Che tempo che fa”

Domenica 3 aprile 2016 è andata in onda la trasmissione condotta da Fabio Fazio su Rai 3 in cui è stata intervistata l’attrice Charlize Theron.

Io ho assistito all’intervista direttamente dagli studi Rai a Milano durante la registrazione del programma.

Charlize Theron è stata davvero molto simpatica e spiritosa ma non vi anticipo i contenuti dell’intervista perché penso valga la pena di guardarla nella sua interezza.

Durante la trasmissione è stato presentato il film in uscita dal 6 aprile nelle sale dei cinema italiani “Il cacciatore e la regina di ghiaccio” in cui Charlize Theron interpreta il ruolo della sorella della regina di ghiaccio.

E’ stato davvero emozionante poter assistere dal vivo ad un’intervista ad un’attrice che ammiro molto.

Concludo con delle immagini della puntata e con il link per poter vedere il video dell’intervista dal sito della Rai. Buona visione!

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-be6796ed-98e9-489b-9b31-41097706a604.html?iframe

Secret Rooms

Ultimamente in Italia sta spopolando questo fenomeno! Ma cosa sono le “escape rooms”?

In pratica in alcune strutture sono state preparate queste stanze dove i giocatori avranno un tempo determinato per riuscire a risolvere tutti gli enigmi presenti nella stanza scelta e vincere così il gioco.

Ne esistono di varie tipologie e costi. Quella che ho provato io con i miei amici si trova a Milano e consente di scegliere tra due tipologie di scenari di gioco: una stanza che si chiama Sabotage e l’altra che si chiama Nightmare.

Nella stanza Nightmare siamo entrati in uno scenario di un incubo e lo scopo del gioco era di trovare tutti i medaglioni necessari per riuscire a lasciare la stanza e quindi di svegliarsi dall’incubo.

20160220_235602

Inoltre per gruppi numerosi è possibile scegliere la challenge room dividendosi in due squadre. In questo modo entrambi i gruppi faranno la stessa stanza e potranno sfidarsi a chi riesce ad uscire per primo aumentando così il divertimento.

Prima di cominciare il gioco ci è stato chiesto il numero massimo di aiuti che ci avrebbero fornito in caso di difficoltà nel comprendere qualche enigma. Infatti nella stanza è posizionato un monitor che consente di tenere sotto controllo il tempo a disposizione e di leggere gli aiuti quando vengono inviati.

Non dico altro perché il bello di questo genere di “live games” è proprio il viverli al momento quindi ogni descrizione della stanza sarebbe superflua e rovinerebbe tutta la sorpresa.

Se volete passare una giornata o una serata diversa dal solito, mettendo in gioco le vostre capacità, sfidando i vostri amici e vivendo un’esperienza indimenticabile queste “escape rooms” fanno al caso vostro!!

Vi lascio il sito web e la pagina Facebook di Secret Rooms dove ho vissuto la mia esperienza.

http://www.secret-rooms.it/     https://www.facebook.com/secretrooms.it/?fref=ts

 

EXPO 2015

Ad una settimana dalla conclusione di EXPO 2015 sono finalmente riuscita ad andarci di sera con alcune amiche.

Il tempo che avevamo a disposizione non era molto ma comunque sono davvero molto soddisfatta di ciò che siamo riuscite a vedere!

In totale siamo riuscite a vedere 3 padiglioni: Polonia, Francia e Argentina. Quello che ho apprezzato maggiormente è stato quello della Polonia ma in generale mi sono piaciuti tutti e 3.

Ecco alcune foto del padiglione della Polonia!

IMG_4059 IMG_4065IMG_4071 IMG_4070

Alcune foto del padiglione della Francia!

IMG_4082 IMG_4083 IMG_4086 IMG_4087

Alcune foto del padiglione dell’Argentina!

IMG_4152 IMG_4154 IMG_4155 IMG_4164

Oltre a questi 3 padiglioni abbiamo visto anche lo spettacolo dell’Albero della Vita e devo dire che di sera è veramente mozzafiato. Uno spettacolo di luci, acqua e musica davvero emozionante ♥

Ecco alcune foto dell’Albero della Vita!

IMG_4121 IMG_4140 IMG_4147 IMG_4125

Ecco i due video che sono riuscita a fare!

Devo dire che è stata davvero una bellissima serata.

Mi sono divertita molto, sono riuscita a vedere più di quello che speravo (e senza fare code assurde), sono rimasta molto soddisfatta e ammetto che mi è piaciuto molto di più di quanto mi aspettassi!

23.10.2015 Jeffery Deaver presenta “Hard News” durante il Book City Festival a Milano

Durante il “Book City Festival” a Milano, Jeffery Deaver ha presentato il suo libro “Hard News” nell’Auditorium “Gioco del Lotto” nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco.

L’evento era gratuito ed è durato circa un’ora in cui l’autore ha parlato di alcune tematiche riguardanti il suo romanzo come il giornalismo e il carcere. L’autore prima dell’evento è stato in un carcere a Monza e ci ha raccontato la sua esperienza al riguardo e altre precedenti esperienze con i carcerati e il carcere.

Durante la serata ha inoltre affermato che uscirà un nuovo libro con protagonista Lincoln Rhyme che si dovrebbe intitolare “Steel kiss” e che dovrebbe uscire l’anno prossimo.

Ci ha inoltre raccontato che sceglie i personaggi con cui continuare i suoi romanzi in base ai gusti dei lettori e che agli inizi pensava che Lincoln non sarebbe durato molto viste le sue condizioni fisiche ma che invece ha in seguito cambiato idea dal momento che la gente apprezzava quel personaggio e che avrebbe voluto continuare a leggere libri con lui come protagonista,

Ha poi aggiunto scherzosamente che se un personaggio non piace al pubblico lui lo uccide.

In realtà è stato molto ironico e scherzoso per tutta la durata dell’evento e quindi è stato molto piacevole da ascoltare. Alcune volte diceva anche alcune brevi frasi in italiano! (è stato fortissimo quando ha detto “oh mamma mia”).

Ha poi raccontato come scrive i suoi romanzi dicendo che stabilisce già tutto quanto anche come va a finire la storia e anche se in mezzo poi cambia spesso molte cose ha già chiaro dove vuole andare a finire. (E soprattutto che gli piace stupire i lettori con finali a sorpresa ma penso che tutti noi amanti dei suoi libri di questo ce ne siamo già accorti da un pezzo ahah).

Ha parlato anche della sua carriera da giornalista ed avvocato e poi il suo tentativo di diventare cantautore dicendo che lui scriveva molto bene i testi e avevano anche successo però la parte cantata invece non era molto buona (anche qua ha scherzato molto). E che non farà mai più né avvocato, né giornalista e nemmeno cantante ma che si limiterà a scrivere romanzi per noi.

Ci sarebbero davvero moltissime altre cose da raccontare riguardo a ciò che lui ha detto ma diventerebbe un discorso lunghissimo e quindi cerco di abbreviare il più possibile.

Ecco il video di una parte di una delle sue risposte alle domande del giornalista:

Dopo la sua presentazione e dopo aver risposto alle domande del giornalista presente in auditorium ha risposto ad alcune domande del pubblico.

In seguito ad una domanda su “October List” ha detto che ci sarebbe una TV che vorrebbe crearne una serie televisiva (staremo a vedere se verrà confermata questa notizia).

Alla fine dell’evento ci siamo spostati della libreria dove era possibile comprare il suo romanzo e abbiamo fatto la fila per farci autografare i libri e abbiamo avuto la possibilità di fare una foto insieme a lui.

Ecco la mia foto insieme a lui! Quanto ero emozionata ♥ (è il mio scrittore preferito)

IMG_4055

Ed ecco gli autografi!

IMG_4057 IMG_4056

Sono davvero molto felice di questa occasione che noi lettori abbiamo avuto di poter incontrare Jeffery Deaver dal vivo, inoltre in ambito di Book City ci sono davvero tantissimi incontri con diversi autori e per una persona che ama i libri è un’occasione imperdibile.

Spero di poterne avere altre in futuro 🙂 ma per ora sono soddisfatta così ~

Crazy Cat Café a Milano ~ INAUGURAZIONE 23, 24 e 25 ottobre

Amanti dei gatti? Questo cat café a Milano è il posto che fa per voi!

A pochi passi dalla Stazione Centrale a Milano (in via Napo Torriani, 5), ha aperto da pochissimi giorni questo café.

Potrebbe essere uno dei tanti se non fosse per la presenza di 6 bellissimi gattini che si aggirano nel locale.

L’atmosfera che quelle piccolissime palle di pelo riescono a creare è davvero pazzesca! solo la loro semplice presenza cambia tutto quanto in un locale ♥

18.10.2015 Crazy Cat Café (6) 18.10.2015 Crazy Cat Café (11)

Domenica(qualche giorno prima dell’inaugurazione ufficiale che avverrà il week-end del 23 ottobre) ho potuto vedere con i miei occhi queste bellissime creature (per ora ho visto solo 3 dei 6 gatti totali presenti nel locale).

Non mi sarei mai stancata di guardarli girare, giocare e osservare con curiosità ogni cosa e ogni persona con il loro musetto così adorabile.

18.10.2015 Crazy Cat Café (7) 18.10.2015 Crazy Cat Café (10)

Purtroppo ad uno di loro non sono riuscita a fare delle foto perché era troppo scalmanato e non stava fermo un secondo!

Ma tanto ci tornerò sicuramente molto spesso e avrò sicuramente occasione di coccolare e giocare con tutti i 6 gattini! E non vedo l’ora ♥

Dopo aver parlato tanto dei gatti, che sono sicuramente i protagonisti di questo locale, parliamo anche del cibo.

Ho preso del latte macchiato e dei brownies ed erano entrambi buonissimi ♥ Ma ho visto nel menù un sacco di altre cose che vorrei assaggiare ♥

18.10.2015 Crazy Cat Café (4)

Un’ultima cosa prima di concludere, il personale del locale è stato davvero molto gentile e simpatico, auguro a questi ragazzi che hanno avuto una così brillante idea tutto il successo che si meritano! L’ambiente tra i gatti e le persone così gentili è davvero molto piacevole e l’atmosfera è stupenda.

In conclusione potete seguire questo stupendo luogo sulla loro pagina Facebook https://www.facebook.com/Crazy-Cat-Caf%C3%A9-783354531754912/

E se amate i gatti non potete lasciarvelo scappare! Miao ~

Festival Del Fumetto – Novegro – Maggio 2015 – Spring Edition

Questo è il primo intervento sul blog che faccio riguardo ad una fiera del fumetto a cui ho partecipato!!

Il Festival Del Fumetto nel Parco Esposizioni a Novegro viene organizzato due volte all’anno nei periodi di febbraio e maggio per un’edizione invernale ed una primaverile! La fiera è facilmente raggiungibile usufruendo di navette gratuite che partono dalla stazione di Milano Lambrate ogni 20 minuti circa.

Per la prima volta ho partecipato ad una fiera per due giorni consecutivi quindi ho molte cose da raccontare.

Iniziamo dalla giornata di Sabato. Giornata abbastanza tranquilla e con pochi visitatori. La fiera è molto ben fornita di manga, gadget vari relativi al mondo dell’animazione giapponese ma anche di personaggio della Marvel, di Harry Potter, Hunger Games ed altre saghe molto famose.

In questa edizione era inoltre possibile fare un percorso legato al mondo del cinema horror(purtroppo non ho avuto il coraggio di metterci piede).

Ed ora vi voglio parlare di una delle cose che preferisco in assoluto: il mondo del cosplay. A questi eventi partecipano tantissime persone con questa passione ed è sempre bello vedere i loro costumi e poter fare a loro delle foto!

Durante la giornata hanno anche organizzato una piccola gara tra cosplayer, la gara consisteva in una sfilata e poi in una esibizione in cosplay!

In fiera erano presenti anche padiglioni in cui gli appassionati potevano giocare a carte o ad altri giochi da tavolo con i loro amici e  un’area in cui si poteva giocare a Dance Dance Revolution e scattare delle Purikura con i propri amici.

Ora passo a raccontare la giornata di Domenica. Molto più caotica e piena di visitatori rispetto alla giornata di Sabato!

Vi mostro alcuni dei cosplayer che ho apprezzato maggiormente!

IMG_2708img_2720

Ma ce n’erano davvero tantissimi altri fatti benissimo!!

Visto che la fiera era davvero affollata ho passato la maggior parte della giornata nel parco subito fuori dalla fiera dove molti cosplayer hanno approfittato del paesaggio suggestivo per fare foto molto evocative!! Ed era inoltre possibile fare un giro gratuito sul trenino che attraversa tutto il parco!

 

Durante la giornata era possibile vedere il cosplay contest in cui i cosplayer iscritti dovevano esibirsi sia in esibizioni già preparate che in esibizioni improvvisate che poi una giuria giudicava ed eleggeva alla fine il cosplayer vincitore del contest!

Sono state due giornate molto piene, stancanti ma anche tanto soddisfacenti e divertenti. Non vedo l’ora della prossima fiera del fumetto e molto probabilmente farò un intervento sul blog a riguardo!

Vi lascio con l’acquisto che ho fatto in fiera e con altri cosplayer che ho apprezzato molto.

20150523_192209   img_2707