Reset – Il musical

reset-il-musical-locandina

TITOLO: Reset – Il musical
GENERE: Musical/Parodia
PRODUZIONE: 2016
DURATA: 120′
ATTI: 2
ETA’: Consigliato dai 14 anni in su
REGIA: Thomas Centaro
CAST: Andrea Bonati, Raffaella Marchegiano, Elena Centaro, Thomas Centaro, Alessandro Fortarezza, Alessandra Ruta, Chiara Rossi, Bruno Giotta
SCENEGGIATURA: Thomas Centaro
SOGGETTO: Thomas Centaro
MUSICHE: Non originali tutelate
LIRICHE ITALIANE: Thomas Centaro
DIREZIONE MUSICALE: Claudio Albertini
COREOGRAFIE: Bruno Giotta
SCENOGRAFIE: Manuela Riccardi
COSTUMI: T-and-A
SITO UFFICIALE: www.thomascentaro.com/resetilmusical

TRAMA:

Ispirato alla teoria degli antichi astronauti e a fatti molto probabilmente accaduti 10.500 anni fa, RESET è un musical inedito e comicamente esplosivo della durata di due ore che segue la storia di un architetto, una stilista, una Instagram star e del loro misterioso vicino di casa, quattro alieni scampati all’implosione del modernissimo pianeta Viavai.

Schiantati con un Ufo sulla Terra nel mezzo del deserto, gli alieni si imbattono in un clan di pastori in fuga dalla piena del Nilo e a seguito di un improbabile incontro ravvicinato vengono scambiati per gli Dèi della salvezza che i terrestri aspettavano da tempo. Approfittando della situazione di vantaggio gli alieni decidono di elevarsi al ruolo di sovrani fondando un Nuovo Regno sulla base della cultura del loro pianeta di origine.

Sia gli alieni che gli umani si lasceranno il passato alle spalle e inizieranno una nuova vita dando origine ad uno scambio culturale tanto esilarante quanto paradossale imparando il meglio e il peggio gli uni dagli altri, ma la progressiva perdita di energia degli alieni porterà a dover compiere delle scelte radicali… il business, il fashion e lo smartphone basteranno per vivere sulla Terra?

Reset è uno spettacolo leggero e scorrevole di due ore, una storia inedita, un’ambientazione misteriosa ed affascinante per ridere ed emozionarsi, arricchita dalle 24 canzoni tutte in italiano, riscritte dall’autore e regista su grandi successi di diverso genere che si fondono alla trama intersecandosi al ritmo delle battute portando nell’Antico Egitto brani moderni degli artisti e delle band più diverse, dai Black Eyed Peas a Donna Summer, dagli Evanescence a Jamiroquai, da Tina Turner ai Pink Floyd, da Michael Jackson a Nathalie Imbruglia, da Jason Derulo a Cher, da Sia agli Alcazar.

Dopo “Kitsch me Licia” e “L’Odissea – Una vera Troyata” non potevo perdermi questo spettacolo inedito di Thomas Centaro.

Il musical mi è piaciuto davvero tantissimo, ho trovato davvero molto bella la trama (che fa riflettere su alcuni errori che commettono le persone e sulle conseguenze che possono esserci).

Le battute sono state davvero spassose, bellissime e divertenti le canzoni, spettacolari le coreografie dei ballerini, stupefacenti gli effetti speciali sullo schermo ed eccezionali le interpretazioni degli attori. Molto belli i costumi di scena.

reset-il-musical-wallpaper-005

Voglio concludere rispondendo alla domanda posta alla fine dello spettacolo da Thomas Centaro: Vi siete sentiti più umani o più alieni?
Io mi sono sentita di più aliena.
Da un lato gli alieni del pianeta Viavai con la loro tecnologia. Troppo presi dalla tecnologia da non provare più emozioni: tutto viene trasmesso con le emoticon.
Mi ha fatto riflettere sul fatto che ormai siamo così presi dalla tecnologia da non accorgerci più di un bel momento, un bel tramonto, un bel paesaggio… pensiamo a scattare una foto per condividerla con tutti senza godere appieno delle emozioni…
Non che sia colpa della tecnologia in sé, forse dovremmo noi imparare ad usarla nel modo giusto.
Dall’altro lato invece abbiamo gli umani che ancora di tecnologia non ne sanno nulla ma vivono di emozioni. Tra di loro però c’è chi si fa vincere dalla brama del potere…ma c’è anche chi resta dalla parte dei “buoni” fino alla fine senza mai cercare di avere il potere, ma cercando soltanto di avere un nuovo inizio, una nuova vita.
E voi cosa vi sentite di più?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...